Le nostre neocaridine davidi sono acquistabili in due selezioni, prima e seconda scelta. La differenza è semplicemente la tonalità di colore più o meno perfetta ma entrambe godono di ottima salute.

 

Inoltre questo dà la possibilità di poter comprare anche a chi a meno disponibilità economica.

Le neo caridine davidi sono dei gamberetti d'acqua dolce dalle mille colorazioni. Sono estremamente resistenti ai vari valori dell'acqua rispetto alle altre cardine.

 

Inoltre sono detrivore quindi non danneggiano le vostre piante acquatiche anzi le curano mangiando le foglie marciscenti e con i loro scarti fertilizzano il terreno.

 

Nel caso in cui nell'acquario non vogliate piante possiamo spiegarvi come preparare in casa del cibo in pochi passi senza dover acquistare mangime industriale.

 

È consigliabile illuminare per 8 massimo 10 ore al giorno con le classiche lampadine da acquario.

Un ulteriore consiglio è usare un aeratore per 6-8 ore per poter garantire alle cardine di respirare in quanto hanno le branchie e per smuovere la superficie dell'acqua.

 

In un caridinaio non mettere mai pesci in quanto le caridine sarebbero predate, però si possono mettere lumache di acqua dolce in quanto le aiuteranno a eliminare le alghe e i detriti dal vostro magnifico caridinaio

Neocaridina davidi rosso rubino/blody mary

€ 6,00 Prezzo regolare
€ 5,40Prezzo in saldo
  • Valori acqua

    Le cose a cui bisogna dare molta importanza sono nitriti, nitrati, ammoniaca e cloro.

    Se non siete esperti vi aiuteremo a portare alla maturazione il vostro acquario in un mese per poter inserire le cardine, aggiungendo dell'acqua dei nostri acquari ricca di microfauna e batteri che stabilizzeranno i valori in meno tempo. Nitriti, ammoniaca e cloro dovranno essere a zero mentre per i nitrati sopportano valori fino a 20ppm. Il ph è molto importante per tenerle in salute e per rendere brillanti i colori e dovrà essere tra 6.4 e 7.5. Gh tra 6 e 8. Kh 3.5/ 6, mai sotto 3 perché instabilizza il ph. Temperatura 24/27 gradi per ottimizzare la riproduzione ma non soffrono fino a sotto i 19 gradi quindi non è richiesto il riscaldatore in inverno.

    Cambi d'acqua del 25% ogni due settimane o una volta al mese, ma nel caso l'acquario sia ben bilanciato (con piante e lumache) si potrà  solo rabboccare l'acqua evaporata.

    Personalmente sconsigliamo il filtro, ma nel caso in cui non si abbiano le piante si possono utilizzare filtri sottilissimi alimentati con aeratore.

  • Spedizioni su tutto il territorio italiano, effettuate dal lunedì al mercoledì.

    Maggiori informazioni nella sezione Spedizione e pagamenti